Lampade con bottiglie

Una lampada da una vecchia bottiglia

Se siamo in cerca da tempo di una lampada a sospensione o di una lampada da tavolo, ma nulla ci sembra adeguato al nostro ambiente, una soluzione originale potrebbe essere una lampada realizzata con delle bottiglie di vetro o dei vasetti, facile da realizzare e pezzo di arredamento unico. Sempre più spesso infatti, i contenitori di bevande, alcolici, salse e confetture hanno le forme più strane, degne dei migliori designer, che si adattano perfettamente come diffusori dei lampadari a sospensione o paralumi delle lampade da tavolo. In questo modo, tra l'altro, potremmo riciclare una grande quantità di bottiglie, evitando di fare troppi scarti.

Realizzazione lampade con bottiglie

Lampade da bottiglie

Per realizzare delle lampade con delle bottiglia occorre prima di tutto scegliere accuratamente una bottiglia, averla lavata e asciugata per bene. Occorrerà praticare un foro per il passaggio del cavo elettrico. Terminata la fase di foratura sarà opportuno levigare il foro accuratamente con del telo smeriglio per evitare tagli accidentali.

Una volta forata, la bottiglia possiamo sbizzarrirci a decorarla nei modi più vari. Utilizzando colori per il vetro o pasta di piombo, possiamo creare dei ghirigori arabeggianti per un'atmosfera soffusa e accogliente o il personaggio dei cartoni animati preferito dal nostro bambino, che certamente adorerà la sua nuova lampada per la cameretta. Questo è il momento migliore per mettere in campo tutta la nostra fantasia ed estro creativo.

Nel caso di bottiglie più ricercate con delle etichette ben visibili, integre e magari rare, sarà anche un piacere tenerle ben curate ed in vista.

Dopo aver decorato la nostra bottiglia e fatto asciugare per bene il colore, bisogna inserire un portalampade nel collo della bottiglia con il cavo elettrico già montato e passante dal foro precedentemente praticato. Per fissare il portalampada sarà sufficiente assicurarlo con della colla a caldo. A questo punto potremmo inserire la nostra lampadina avvitandola al portalampade.

Il cavo che fuoriesce dal foro dovrà essere dotato di un interrutore ed una spina di collegamento alla rete elettrica.

Abbiamo quasi terminato: manca soltanto il paralume. Scelto quello che più ci aggrada, basterà fissarlo con della colla a caldo ed avremo ottenuto la nostra lampada unica partendo da una bottiglia.

A questo punto il gioco è fatto! Avremo illuminato il nostro ripiano con una tecnica innovativa e certamente unica.

Torna su